Il canto delle sirene

600517_549664151725026_478711149_n

“Il canto delle sirene” è un docufilm del regista Donato Robustella avente come delicato tema l’ascolto delle voci. “L’oggetto narrativo del docufilm ruota intorno agli uditori di voci, che spesso e volentieri, vengono classificati dal sistema sanitario nazionale come pazienti schizofrenici. L’obiettivo è quello di raccontare come attraverso nuovi modelli di recupero, sia possibile facilitare il paziente a trovare formule nuove per vivere in modo dignitoso anche senza l’uso di farmaci.”

Il film percorre un doppio filone narrativo che sembra riflettere le realtà parallele in cui gli uditori vivono quotidianamente. Se da una parte, infatti, emergono i racconti e le interviste dirette degli uditori, quali Glenda Piona, Rufus May o Cristina Contini, dall’altra lo spettatore è invitato ad attraversare il mondo misterioso delle voci, in una immedesimazione che mostra il percorso di luci e ombre legato al loro ascolto. E’ così possibile aprirsi a ricevere le testimonianze vivide di uditori che mostrano come hanno trasformato una pur difficile esperienza in un percorso esistenziale ricco di significati e trasformazione.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *